Supply Chain Management


Ottimizzare gli Acquisti con l’analisi del Processo e il Technical Saving

L’importanza strategica della funzione acquisti

L’interdipendenza tra il marketing degli acquisti e il marketing delle vendite, orienterebbe la funzione acquisti ad una migliore comprensione dei bisogni aziendali. Infatti, è in fase di individuazione del bisogno che si manifesta il maggior valore aggiunto che la funzione può esprimere.

Circa l’80% dei costi totali del ciclo di vita del prodotto sono “impegnati” prima di aver fabbricato il primo pezzo.

Le Funzioni che maggiormente influiscono sui costi del prodotto sono gli Acquisti e la Ricerca Sviluppo e Progettazione.  È quindi importante lavorare sul Processo di Acquisto per ottenere le migliori performance e per gli acquisti più “Tecnici” (codici su specifiche) è necessario coinvolgere la Progettazione per attivare azioni di Technical Saving (Design Review, Redesign to Cost, Reengineering di prodotto, Process improvement).

kmsenpai propone un approccio che prevede lo sviluppo di una procedura che valuta la possibilità di riprogettare il prodotto / servizio offerto dall’azienda, al fine di ridurne il costo delle singole componenti mantenendo o migliorandone le caratteristiche di utilità per il cliente finale (Redesign To Cost).

 

L’approccio è strutturato in 3 fasi:

  1. Individuazione dei prodotti – servizi in specifiche fasi del ciclo di vita che presentano margini di ottimizzazione.  E necessario innanzi tutto tradurre i bisogni del cliente in componenti, identificandone le caratteristiche (o specifiche funzionali), assegnando ad esse una utilità relativa e un costo che esprima il valore monetario della singola caratteristica al fine di rendere comparabili le dimensioni analizzate ed evidenziare gli ambiti di intervento.
  2. L’analisi dei Valori di Utilità / Costo delle caratteristiche dei prodotti, consente di impostare delle strategie  di acquisto “differenziate”: le componenti ad alta utilità e ad alto costo presentano prevalentemente rischi da gestire cercando la  diversificazione delle fonti, mentre una partnership strategica con i fornitori è l’ideale per governare componenti che hanno i valori massimi di utilità e minimi di costo, infine le strategie di acquisto legata a concetti di “efficienza operativa” ben si adattano a componenti la cui importanza è marginale.
  3. Analisi dei mercati di fornitura e la Fattibilità della soluzione.  Ed infine il Redesign To Cost agisce sulle caratteristiche del prodotto a maggior costo e minor utilità.  La fase “creativa” del redesign permette l’identificazione delle idee e una prima valutazione che definisce una short list di possibili soluzioni che vengono valutate in termini di fattibilità tecnica ed economica e distinte quindi tra “non fattibili” e  “fattibili”.

 

Con tale approccio si ritiene di perseguire i seguenti obiettivi:

  • Riduzione dei costi di acquisto,
  • Impostazione di strategie di acquisto “mirate”,
  • Evoluzione della funzione acquisti.
Condividi questo articolo

Lascia un commento

Gli articoli più letti
Supply Chain resiliente : 4 drivers indispensabili e 6 azioni tattiche
Supply Chain Management
29 Giugno 2020

La pandemia da Coronavirus ha messo in evidenza l’importanza della supply chain resiliente. Le aziende con strategie di customer-centricity, sostenibilità e tecnologie, riescono a superare eventi con forti impatti sul sistema finanziario e sui processi aziendali. Il modello delle PMI con una supply chain poco collaborativa, disaggregata, a basso contenuto tecnologico e con delocalizzazione produttiva […]

Time to Market per misurare la reattività sul mercato.
Supply Chain Management
5 Giugno 2020

Time to market, indicatore di prestazione che misura il tempo di attraversamento di uno sviluppo prodotto. Cosa si intende per Sviluppo prodotto e cosa misura il Time to Market? Il Time to market è uno dei principali indicatori di prestazione del processo di sviluppo prodotto . Chiariamo prima di tutto cosa si intende per sviluppo […]

Quali sfide per l’operations manager nel post Covid?
Supply Chain Management
5 Giugno 2020

“Focus on” alla flessibilità per l’operations manager La sfida per l’operations manager è mantenere equilibrio in una situazione precaria! Cosa viene chiesto ad operations manager in una situazione di ripresa dopo 1-2 mesi di lock-down? Dopo le fatiche del riavvio della produzione l’attenzione non riguarderà solo la produttività, ma soprattutto, il bilanciamento delle risorse. Per […]

Vedi anche le altre categorie:

Iscriviti per ricevere
tutti gli aggiornamenti di KMSenpai.
FIND

Privacy Policy*

Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003).
* Campi obbligatori

Privacy Preference Center

Analytics

I cookie di questo tipo vengono utilizzati per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tali informazioni sono utilizzate per analisi statistiche, per migliorare il sito e semplificarne l’utilizzo, oltre che per monitorarne il corretto funzionamento.

_gid, _ga

Vuoi chiudere il tuo account?

I tuo account verrà chiuso, i tuoi dati personali saranno eliminati permanentemente dal sito e non potranno essere recuperati. Vuoi procedere?

Are you sure?

By disagreeing you will no longer have access to our site and will be logged out.