Trasformazione Aziendale


Quali differenze tra Industria 4.0 & Smart Manufacturing?

Industry4.0 KMSenpai
Industry4.0 KMSenpai

Industria 4.0 da sola è una rivoluzione industriale?

Il Industria 4.0, le origini

Il nome  Industrie 4.0 è nato in Germania tra il 2011 e il 2013 da un team di lavoro che studiò l’impatto delle nuove tecnologie digitali nell’industria manifatturiera.  Il Team presentò il risultato del loro lavoro alla fiera di Hannover nel 2013 e raccomandando al governo tedesco la promozione di queste innovazioni.

In realtà da quel momento in poi, e molto rapidamente, il concetto di Industria 4.0 evolve e interessa diversi settori, non solo i sistemi manifatturieri e produttivi, ma anche commercio e servizi. 

Un giorno ricorderemo veramente l’ Industria 4.0 come la quarta rivoluzione industriale?

Le tre rivoluzioni industriali precedenti del:

1780 – Macchina a vapore muove i macchinari

1890 – Elettricità muove le linee produttive

1970 – Implementazione di automazioni e robot

sono caratterizzate da Innovazioni Tecnologiche, ma si portano dietro un cambiamento culturale, organizzativo e di processo.

Quindi l’innovazione è la miccia che accende il cambiamento, ma la rivoluzione  è più grande e comprende altri aspetti.

Il Industria 4.0 e le principali macro aree su cui si sviluppano i tools

L’ Industria 4.0 appartiene all’era dell’informazione nasce grazie alla connessione delle diverse tecnologie digitali, a nuovi software, APP e hardware e alla gestione di grandi mole di dati.

Sono state individuate 4 macro aree dell’ Industria 4.0:

  • La prima riguarda la disponibilità dei dati: le possibilità di raccogliere grande quantità di dati, in modo più o meno automatico, di immagazzinarli in sistemi centralizzati, informazioni fruibile in qualsiasi luogo e momento, un potenziale mai posseduta prima d’ora.
  • La seconda è quella degli analytics: la potenza di calcolo e analisi è enorme, anche se in realtà oggi utilizziamo solo l’1% delle informazioni e sfruttiamo poco la metodologia “machine learning” ossia l’informatizzazione che impara da se popolando ed elaborando dati.
  • La terza è lo sviluppo di nuovi scenari: ossia l’interazione tra uomo e macchina nell’elaborazione dell’informazione che coinvolge i sistemi di interfacce e di realtà aumentata. In altre parole che utilizza elabora e modifica le informazioni in una collaborazione uomo-macchina.
  • L’output finale è dal virtuale al reale: trasformare un’informazione in una azione, un ordine. Oppure un progetto in una stampa 3D, la robotica collaborativa, le comunicazioni iterative etc. 

L’industria 4.0 oggi si focalizza principalmente sui tools, sulla tecnologia con rara e bassa visione d’insieme.

Spesso nelle aziende sono presenti strumenti avanzati, ma utilizzati in modo basico o che non forniscono i risultati attesi, la conseguenza è quasi sempre il rigetto dello strumento.

Industria 4.0 e  Smart Manufacturing Leadership Coalition (SMLC) 

Cos’è lo Smart Manufacturing e cosa centra con l’industria 4.0?

Nello stesso periodo 2011-13 della nascita Industria 4.0 negli Stati Uniti nasce Smart Manufacturing Leadership Coalition (SMLC) 

La SMLC è un’associazione senza scopo di lucro, ma culturale per promuovere la collaborazione tra industrie.

In realtà non solo industrie, ma addirittura, enti di ricerca, università, associazioni di produttori. L’obiettivo comune è di ricercare e sviluppare nuovi standard collaborativi e piattaforme. La differenza dall’Industria 4.0 è il focus maggiormente incentrato su tali principi:

  • condivisione metodologie, processi e organizzazioni;
  • collaborazioni in diverse aree come ad esempio l’R&D;
  • innovazione attraverso processi collaborativi
  • ottimizzazione di processi quindi riduzione dei costi

La domanda è legittima… Smart Manufacturing e Industria 4.0 sono la stessa cosa? 

Apparentemente si, perché entrambi ritengono che le tecnologie digitali sono in grado creare connessione e cooperazione delle risorse industriali lungo la catena del valore. In realtà sono complementari e si possono considerare due facce della stessa medaglia.

La Smart Manufacturing mette al centro  processi, organizzazioni connesse e in relazione mediante dei TOOLS informatici e tecnologici.

Come cambieranno le organizzazioni nell’ Industria 4.0?

Il vero cambiamento, cioè quello che investe ognuno di noi, non interesserà solo tools: hardware, software, APP, etc.

Il cambiamento a cui andremo incontro è culturale, cambieranno i processi, le organizzazioni, cambieranno gli stakeholders proprio come nelle precedenti rivoluzioni industriali.

Cambiano i knowhow e le skills ricercate. Nel periodo 2020-25 saranno predominanti skills come: il problem solving, il pensiero critico e la creatività.

La fusione tra Smart Manufacturing e industria 4.0 permetterà di rendere sostenibile il progetto di cambiamento.

Le aziende saranno sempre più organizzate per processi,  aperte al lavoro in team, alla collaborazione a condividere informazioni, ma allo stesso tempo analizzare i dati e prendere decisioni, crescerà la responsabilizzazione l’attenzione ai KPI e al risultato.

Il lavoro futuro sarà quello del team leader, del problem solver del coach il tempo non sarà impegnato per tamponare un problema, ma per risolverlo e migliorare continuamente (KAIZEN).

Forse la più grande difficoltà, non è implementare un TOOLS (sistema informativo, APP), ma evitare la sindrome da rigetto preparando i processi e l’organizzazione ad accogliere l’innovazione.

Industria 4.0 e  Smart Manufacturing assieme sono la 4^ rivoluzione industriale.

Leggi anche Case History Smart Manufacturing e Industria 4.0

Richiedi il nostro Booklet Industry 4.0 – Smart Manufacturing

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Gli articoli più letti
Sviluppo delle risorse umane, l’era dei ruoli indefiniti!
Organizzazione & risorse umane
16 Giugno 2020

Sviluppo delle risorse umane, era il 1969 …. La prima volta che si parlò del concetto di sviluppo delle risorse umane è stato nel 1969, 51 anni fa. Il concetto ruota attorno alla possibilità di ottenere un cambiamento nel comportamento delle persone attraverso un insieme di esperienze di apprendimento purché progettate come attività organizzate. Il […]

Modello aziendale sostenibile per reagire alle crisi.
Organizzazione & risorse umane
6 Giugno 2020

  Un modello aziendale sostenibile e flessibile, o un tentativo di flessibilità lavorativa, nelle aziende di medie dimensioni era presente solo nel 29% delle imprese. Questo secondo uno studio della Oxford Economics che ha preso in esame quanto accadeva prima del COVID19. La crisi scatenata dalla pandemia ha costretto tutti a fare i conti con […]

Lezione per le PMI, cosa possiamo apprendere da COVID19.
Organizzazione & risorse umane
5 Giugno 2020

COVID19 quale lezione alle PMI e come ripartire più forte di prima. Lezione alle PMI da COVID19. La diffusione del virus ha colto tutti impreparati. I governi delle nazioni, anche di quelle più organizzate, che avrebbero dovuto avere i piani pandemici. Le organizzazioni sanitarie che pure avrebbero dovuto sorvegliare sulla salute dei cittadini. Questo corona […]

Vedi anche le altre categorie:

Iscriviti per ricevere
tutti gli aggiornamenti di KMSenpai.
FIND

Privacy Policy*

Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003).
* Campi obbligatori

Privacy Preference Center

Analytics

I cookie di questo tipo vengono utilizzati per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tali informazioni sono utilizzate per analisi statistiche, per migliorare il sito e semplificarne l’utilizzo, oltre che per monitorarne il corretto funzionamento.

_gid, _ga

Vuoi chiudere il tuo account?

I tuo account verrà chiuso, i tuoi dati personali saranno eliminati permanentemente dal sito e non potranno essere recuperati. Vuoi procedere?

Are you sure?

By disagreeing you will no longer have access to our site and will be logged out.