Supply Chain Management


Immagina… la tua Supply Chain connessa al canale di vendita in tempo reale.


 

 

Immaginate un sistema connesso al canale di vendita con sensori che permettono di captare le sue azioni e le intenzioni del potenziale cliente. Immaginate ora un’azienda evoluta, capace di comunicare al mercato disponibilità di prodotti, lead time di consegna affidabili o prodotti alternativi disponibili in tempi rapidi.

 

Se immaginiamo un sistema connesso al canale di vendita le opportunità sono bi-direzionali; la prima è per ricevere informazioni e la seconda è per fornire informazioni che permettano di acquisire l’ordine.

Nella supply chain acquisire informazioni significa prevalentemente sapere cosa desidera il cliente, quanto prodotto desidera, quando lo desidera e dove lo desidera trovare. Queste informazioni sono tutte esplicitate nell’ordine; ciò che penalizza è il gap tra il lead time di richiesta del cliente e il lead time di realizzazione.

Quindi, le informazioni che dovremmo captare dal canale di vendita sono informazioni che anticipano l’ordine del cliente e che ci permettano di definire cosa, quanto e quando desidera il prodotto. Viceversa, fornire informazioni nel canale di vendita significa far sapere al cliente, davanti al suo computer, o al venditore, seduto davanti al cliente, i prodotti disponibili e quelli alternativi, con relativi tempi di consegna.

La consapevolezza e la possibilità di alternative forniscono al venditore maggiori armi per acquisire l’ordine e al cliente maggior scelta per decidere di acquistare. Nei mercati competitivi essere flessibili e adattarsi alle necessità del cliente è fondamentale per avere maggiori opportunità di acquisire l’ordine.

 

Come spesso accade, i cambiamenti, i miglioramenti, le innovazioni, partono da riflessioni estranee al nostro lavoro quotidiano. L’aneddoto, che mi ha fatto cogliere questa opportunità nasce da un’esperienza fatta per svago, utilizzando il noto sito Booking.com.

Dopo alcuni viaggi prenotati tramite Booking.com ho notato che le pubblicità su altri siti e le newsletter erano tutte mirate a posti, periodi e hotel da me desiderati. Inoltre, nel momento in cui cambiavo periodo o destinazione di ricerca, booking si auto-adattava velocemente alle mie ricerche, proponendomi nuove mete in tempi diversi.

Rimasi stupito non tanto che tracciasse i miei comportamenti, ma che si adattasse ai miei “click” così velocemente!

 

Da qui è nata l’idea della Pianificazione Predittiva. Come nelle manutenzioni dei macchinari si misurano le vibrazioni, il calore e altri parametri per anticipare un’imminente guasto o cambiamento, lo stesso oggi, con le informazioni a disposizione, si può migliorare la Demand Chain, cioè la capacità di avere il prodotto giusto, nel momento giusto nelle quantità giuste!

La proattività non è l’unico vantaggio che ci forniscono i sistemi di comunicazione attuali, ma essi ci permettono anche di essere adattivi, quindi adattare la produzione alle richieste del mercato rapidamente, grazie al fatto che la pianificazione, le vendite e il cliente possono comunicare in tempo reale.

Questo è un sistema altamente adattabile e idoneo non solo ad aziende di produzione, ma anche ad aziende di servizi, come ad esempio le manutenzioni, i servizi di assistenza, i sistemi di ristorazione, etc.

 

L’Industria 4.0 offre enormi vantaggi e possibilità di miglioramento nell’innovazione della supply chain

Le informazioni necessarie si trovano nei canali di vendita: e-commerce, distribuzione, retail, progetti, contract e in particolare presso il loro destinatario, cioè il cliente (o prospect). Il nostro obiettivo diventa quindi raccogliere queste informazioni il più rapidamente possibile, tenendo conto che ogni canale ha informazioni distinte. Ciò ci permette di definire un metodo di elaborazione per poter rendere le informazioni utilizzabili per la pianificazione e l’intera supply chain.

I rischi sono legati alla corretta implementazione del sistema, poiché se le informazioni giungono in ritardo o distorte si possono creare rotture di stock o eccessivo magazzino. È importante quindi che la trasmissione delle informazioni sia la più rapida e affidabile possibile.

Le opportunità sono una maggior capacità di produrre ciò che il cliente “vorrebbe” acquistare, oltre ad avere canali di vendita informati in tempo reale, quindi flessibili e capaci di adattarsi alle necessità del cliente.

Un magazzino più basso perché riusciamo a produrre i codici basso rotanti solo quando servono e ci possiamo concentrare sull’ottimizzazione dei prodotti alto-rotanti.

Tempi di consegna più brevi e basso rischio di obsolescenza nella gestione dei progetti e dei contract perché in questi casi è fondamentale venire in possesso di informazioni in anticipo su come questi progetti si svilupperanno.

 


Condividi questo articolo

Lascia un commento

Gli articoli più letti
La tua supply chain può soddisfare le aspettative dei tuoi clienti?
Supply Chain Management
3 Giugno 2021

Per aumentare la competitività, le aziende manifatturiere devono riprogettare la loro supply chain: ti spieghiamo come in questo articolo.

Processo d’acquisto, il valore nel flusso delle informazioni.
Supply Chain Management
28 Settembre 2020

Come cambia il processo d’acquisto nella nuova normalità post COVID-19? Il processo d’acquisto è da sempre uno dei principali processi aziendali, in tanti modelli di business è il principale processo aziendale. Il Coronavirus ha cambiato anche questo processo, per adeguarsi alle nuove esigenze è necessario capire le nuove dinamiche, le nuove criticità, ma anche le […]

Supply Chain resiliente : 4 drivers indispensabili e 6 azioni tattiche
Supply Chain Management
29 Giugno 2020

La pandemia da Coronavirus ha messo in evidenza l’importanza della supply chain resiliente. Le aziende con strategie di customer-centricity, sostenibilità e tecnologie, riescono a superare eventi con forti impatti sul sistema finanziario e sui processi aziendali. Il modello delle PMI con una supply chain poco collaborativa, disaggregata, a basso contenuto tecnologico e con delocalizzazione produttiva […]

Vedi anche le altre categorie:

Iscriviti per ricevere
tutti gli aggiornamenti di KMSenpai.
FIND

Privacy Policy*

Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003).
* Campi obbligatori