ico
Sales Transformation

Quanto è importante la segmentazione dei clienti per definire l’offerta commerciale?

La segmentazione dei clienti consiste nell’identificare, suddividere e raggruppare i propri utenti in specifici gruppi basati su caratteristiche comuni. Questa pratica consente una comunicazione più mirata, fatta di contenuti dinamici, personalizzati, pertinenti e tempestivi, che permettono di creare un rapporto one-to-one tra azienda e consumatore.

Tuttavia, una corretta segmentazione richiede una profonda comprensione dell’utente, raggiungibile soltanto attraverso una single customer view accurata; senza di essa si potrebbe commettere l’errore di fermarsi a una semplice, obsoleta e inefficace targettizzazione basata soltanto su dati anagrafici o demografici (escludendo informazioni molto più significative). La single customer view è una rappresentazione olistica del cliente che ne integra tutti i dati e gli eventi; consente quindi di arrivare a un’interpretazione completa e contestuale dei suoi comportamenti, indipendentemente dai canali utilizzati.

 

Segmentazione avanzata: quali informazioni sono davvero rilevanti?

Per massimizzare i risultati è necessaria una visione più ampia, garantita dall’utilizzo di strumenti di analisi avanzati. La segmentazione dei clienti dovrà tener conto, oltre che dei dati demografici e delle informazioni personali di base (età, sesso, collocazione geografica, livello di istruzione e di reddito), anche di indicatori più precisi. Parliamo di tutte quelle informazioni utili per definire comportamento, stile di vita, interessi, valori e bisogni di ognuno, così come i canali preferiti di interazione e comunicazione (online, sul sito o sui social, offline o tramite App).

 

Perché segmentare i clienti è importante per il tuo business?

Al giorno d’oggi, in un contesto di mercato così competitivo, la segmentazione dei clienti è assolutamente necessaria. Il marketing si è evoluto ed è arrivato a mettere al centro di tutto il processo non più il prodotto, ma la persona. Una conoscenza approfondita del principale attore è dunque imprescindibile, perché gli utenti sono sempre più esigenti e richiedono comunicazioni altamente personalizzate e pertinenti.

Ma in che modo la segmentazione dei clienti può aiutare la tua attività? La segmentazione permette alle aziende di ottimizzare al meglio il budget destinato alle attività di marketing; in questo modo è possibile risparmiare tempo e garantire a tutti i settori aziendali un accesso semplice e sempre aggiornato ai dati e ai risultati di analisi. Inoltre, grazie alla segmentazione dei clienti è più semplice rendere le strategie di marketing fluide, adattandole ai risultati ottenuti di volta in volta.

 

Tutti i vantaggi della segmentazione

Conoscere i propri clienti e prospect, e segmentarli in modo preciso, è fondamentale per:

  • instaurare con loro un rapporto one-to-one;
  • definirne le preferenze, anticipandone desideri e bisogni;
  • personalizzare le proposte, migliorando la customer experience e creando engagement.

Dal punto di vista pratico questo si traduce in indiscutibili vantaggi, come ad esempio:

  • migliore resa delle campagne marketing. Suddividendo gli utenti in gruppi più piccoli e accomunati da interessi comuni sarà possibile inviare loro comunicazioni più mirate, ottenendo così maggiori probabilità di conversione;
  • recupero dei carrelli abbandonati. Sapere quali clienti hanno abbandonato il sito prima di concludere l’acquisto aiuterà a rintracciarli e proporre loro degli incentivi per finalizzare la transazione;
  • miglioramento delle strategie di distribuzione. Sapere quando, dove e cosa i clienti acquistano è utilissimo per organizzare la distribuzione nei punti vendita e sui vari canali;
  • maggiore soddisfazione da parte dei clienti. Segmentare gli utenti aiuterà a capire quali gruppi necessitano di più attenzione e consentirà di inviare loro comunicazioni che li facciano sentire ascoltati, compresi e coccolati.

 

Il ruolo della tecnologia nella segmentazione dei clienti

Un’operazione così apparentemente complessa può diventare molto semplice grazie a strumenti avanzati e automatizzati. Il ruolo della tecnologia in questo contesto è infatti quello di abilitatore e facilitatore. Con una marketing cloud è possibile attuare in modo automatico processi che manualmente sarebbero impossibili o comunque molto dispendiosi in termini di tempo e risorse.

Gli algoritmi aiutano a conoscere meglio i propri clienti, effettuano data enrichment, filtrano e assemblano le informazioni provenienti da canali diversi; consentono, quindi, una perfetta segmentazione e rendono disponibili fondamentali strumenti di analisi per una profonda comprensione dei dati.

In questo modo è possibile interagire con i propri utenti ovunque, e in tempo reale, e con messaggi efficaci e coinvolgenti, facendo crescere il valore dei contatti, aumentando le conversioni e migliorando la Brand image.

 

Pubblicato in data 27 novembre 2018

Lascia un commento

Iscriviti per ricevere
tutti gli aggiornamenti di KMSenpai.
Gli articoli più letti
Come abbattere i lead time di approvvigionamento senza generare scorte?
Supply Chain Management
3 luglio 2018

  I clienti chiedono lead time sempre più stringenti? I competitor sono più veloci di noi? Come possiamo ridurre i tempi di consegna senza generare scorte? “Lead time”, letteralmente, significa tempo di attraversamento ed è dato dalla sommatoria di diversi tempi che intercorrono dall’acquisizione di un ordine alla disponibilità del materiale.   Processo e lead […]

Come rendere semplici anche le strategie d’impresa più complesse.
Human Organization
10 novembre 2015

Le sei regole d’oro della semplicità. Come rendere agevole l’execution della strategia scongiurando le complessità. Uno dei motivi, e forse quello più incidente, del calo della produttività…

Customer-driven marketing: come attirare nuovi clienti.
Sales Transformation
15 ottobre 2018

  Ormai è evidente: il cliente si rifiuta di ascoltare. Sia che ci si trovi in ambito business to business, sia che si tratti di prodotti o servizi dedicati al mercato consumer. Ha chiuso la porta ai messaggi pubblicitari, alla carta stampata e alle affissioni, al teleselling (100 telefonate per 1 appuntamento per venditore). Il […]

FIND