Organizzazione & risorse umane


Resilienza organizzativa, rispondere ai cambiamenti!

La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a camminare sotto la pioggia. (Gandhi)

La resilienza organizzativa è la capacità di un’organizzazione di anticipare e prepararsi a rispondere al cambiamento, o a inconvenienti improvvisi, con l’obiettivo di superarli adattandosi e prosperare. Quindi, al di la della gestione del rischio, è uno sguardo a 360 gradi sulla salute e sul successo aziendale. Un’azienda che vuole prosperare ha chiaramente bisogno di un’ottima resilienza organizzativa nel lungo termine. Aumentare la capacità di resilienza ha come obiettivo non solo quello di uscire indenni dalle crisi, ma anche di migliorarsi.
Le organizzazioni resilienti sono quelle che ruotano attorno al Cliente. Sono le organizzazioni che prosperano sia nei periodi positivi che in quelli negativi, guidando la crescita ed incrementando la redditività, perché più in grado di altre di immeggersi nella vita dei loro clienti.

Quali sono i tratti di un organizzazione resiliente?

L’organizzazione resiliente ha una leadership agile che governa con consapevole determinazione e che trae beneficio da 3 fattori chiave.

  • Adattabilità strategica

Ha la capacità di dirigere con successo situazioni in continuo movimento, anche se questo può voler dire un allontanamento dal proprio core business.

  • Agilità della leadership

È in grado di assumere rischi calcolati con sicurezza, perché risponde rapidamente e appropriatamente sia alle minacce che alle opportunità.

  • Forza della governance

Ha alla base una cultura costruita su fiducia, innovazione e trasparenza, ma è anche coerente con i propri valori e focalizzata sulla propria visione. Questa base permette di rispondere responsabilmente del proprio operato a tutti i livelli della struttura organizzativa.

La resilienza organizzativa, in azienda, è una somma di contributi individuali o una qualità di gruppo?

La resilienza organizzativa è un elemento chiave per affrontare e superare le crisi attraverso un cambiamento o un adattamento. Quando consideriamo la resilienza organizzativa non possiamo che valutarla come un’abilità capace di farci affrontare stress o traumi per il benessere dell’azienda. Quindi è bene considerarla come una qualità collettiva in grado di incidere sul benessere dei singoli.

Chi può far nascere e rinforzare la resilienza organizzativa?

Imprenditori e manager hanno la responsabilità di far crescere questa qualità nella propria organizzazione facendola crescere nella popolazione aziendale.
Alla base c’è la forte consapevolezza dell’organizzazione dei propri valori e dei punti di forza, fattori indispensabili per creare un cambiamento. È essenziale poi avere un obiettivo chiaro che guardi al futuro, oltre l’immediato beneficio, quindi in grado di muovere all’azione l’intera organizzazione.

Come sviluppare la resilienza?

Le cinque “C” della resilienza, quelle che ogni azienda dovrebbe utilizzare sono:

  1. coordinamento: per consentire risposte rapide e un fluido scambio di informazioni;
  2. cooperazione: promuovere una cultura che allinea tutti i dipendenti attorno a obiettivi condivisi, piuttosto che una divisione di compiti ed istruzioni;
  3. condivisione: suddividere e distribuire le informazioni, i dati e il potere decisionale;
  4. capacità: sviluppo continuo delle competenze e delle capacità dei dipendenti nell’affrontare le mutevoli esigenze dei clienti promuovendo lo scambio di idee e punti di vista;
  5. connessione: verso l’esterno con Clienti, Fornitori, Partner e verso l’interno con i Collaboratori e Stakeholders.

Resilienza organizzativa, condizioni ambientali e leadership!

Vi è poi un altro elemento in grado di produrre resilienza. Ha a che fare con la competenza ed il senso di auto efficacia. Partendo dal presupposto che la competenza genera competenza e che l’errore aumenta l’esperienza. Le domande che dobbiamo porci, quindi, sono se l’ambiente di lavoro e gli atteggiamenti dei leader sono favorevoli allo sviluppo nelle persone di questo senso di fiducia? L’ambiente e i leader che lo governano hanno una concreta considerazione del fatto che con il massimo impegno e grado di motivazione si possono raggiungere obiettivi molto alti?
Di certo c’è che nelle organizzazioni aziendali dove prevale la “caccia al colpevole”, la svalutazione del contributo individuale, l’assenza di riconoscimento o la paura di sbagliare, vi è comunque una situazione in cui viene meno la resilienza individuale e organizzativa, e di conseguenza aumenta la vulnerabilità alla crisi.

Le organizzazioni aziendali più resilienti sono realiste e guardano in faccia la realtà senza finzioni, sviluppando un’ottima capacità di adattarsi rapidamente. Sono emotivamente più intelligenti e dotate di abilità relazionali perché è il modo di interpretare la realtà a renderle più in grado di far fronte a qualsiasi situazione critica. Ne usciranno più facilmente perché guardano avanti, evitano di cercare colpevoli o di auto flagellarsi. Piuttosto cercano di limitare l’impatto dei problemi mentre cercano le soluzioni.

Consulenza di processo, catalizzare il cambiamento organizzativo

Sviluppare un programma a supporto dell’imprenditore per lo sviluppo della resilienza organizzativa ha alla base la consapevolezza che questa è coltivabile in ogni membro dell’organizzazione. La resilienza è l’insieme di una gamma di soft skills e comportamenti, piuttosto che come una caratteristica specifica.
In questo contesto il compito del consulente strategico di KMSenpai è quello di far emergere il potenziale dell’organizzazione aiutando le persone ad aiutarsi da sole. Sbloccare e riattivare nelle risorse le energie e le competenze idonee a procedere verso un reale cambiamento. Lo scopo di ciò è produrre il massimo risultato con il minimo sforzo aziendale.

KMSenpai è impegnata da oltre 20 anni nei processi di cambiamento della cultura delle organizzazioni. Sei interessato al benessere della tua azienda e vuoi sapere cosa possiamo fare per aiutarti contattaci, o richiedi un approfondimento cliccando sul pulsante sottostante.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Gli articoli più letti
Pianificare e gestire il tempo, essere efficaci e produttivi!
Organizzazione & risorse umane
29 Giugno 2020

Pianificare e gestire il tempo riduce lo stress! Pianificare e gestire il tempo, due aspetti della vita professionale di ognuno che più difficilmente riusciamo a praticare. Quando sono in azienda con imprenditori e manager la cosa che mi sento ripetere più frequentemente è “…non ho tempo!”. Eppure le persone che sanno pianificare ottengono molto di […]

Sviluppo delle risorse umane, l’era dei ruoli indefiniti!
Organizzazione & risorse umane
16 Giugno 2020

Sviluppo delle risorse umane, era il 1969 …. La prima volta che si parlò del concetto di sviluppo delle risorse umane è stato nel 1969, 51 anni fa. Il concetto ruota attorno alla possibilità di ottenere un cambiamento nel comportamento delle persone attraverso un insieme di esperienze di apprendimento purché progettate come attività organizzate. Il […]

Modello aziendale sostenibile per reagire alle crisi.
Organizzazione & risorse umane
6 Giugno 2020

  Un modello aziendale sostenibile e flessibile, o un tentativo di flessibilità lavorativa, nelle aziende di medie dimensioni era presente solo nel 29% delle imprese. Questo secondo uno studio della Oxford Economics che ha preso in esame quanto accadeva prima del COVID19. La crisi scatenata dalla pandemia ha costretto tutti a fare i conti con […]

Vedi anche le altre categorie:

Iscriviti per ricevere
tutti gli aggiornamenti di KMSenpai.
FIND

Privacy Policy*

Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003).
* Campi obbligatori

Privacy Preference Center

Analytics

I cookie di questo tipo vengono utilizzati per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tali informazioni sono utilizzate per analisi statistiche, per migliorare il sito e semplificarne l’utilizzo, oltre che per monitorarne il corretto funzionamento.

_gid, _ga

Vuoi chiudere il tuo account?

I tuo account verrà chiuso, i tuoi dati personali saranno eliminati permanentemente dal sito e non potranno essere recuperati. Vuoi procedere?

Are you sure?

By disagreeing you will no longer have access to our site and will be logged out.