Organizzazione & risorse umane


Organizzazioni aziendali, nulla sarà come prima!

Le organizzazioni aziendali affronteranno una crisi simile – se non peggiore – a quella del 2008. Goldman Sachs prevede per i Paesi più colpiti un crollo della domanda che produrrà una riduzione del PIL tra il 2,4 e il 5%. Quindi ci sarà una crescita esponenziale del numero dei disoccupati nel mondo. Il numero dei disoccupati in più nell’Italia post Corona virus è stimato in 60.000 unità. Questo è quanto sostiene l’Organizzazione Internazionale del Lavoro, agenzia dell’ONU che riunisce governi, sindacati e organizzazioni industriali di 187 Paesi. Dobbiamo essere preparati al fatto che molte imprese non ce la faranno, mentre quelle che riusciranno a resistere dovranno necessariamente reinventare i loro business. Sulla stessa linea anche Gideon Lichfield, direttore di MIT Technology Review (il magazine della prestigiosa università americana), nella la recente analisi “We’re not going back to normal”. Il MIT prefigura i cambiamenti su scala globale destinati a persistere anche dopo il coronavirus. Cambierà radicalmente come lavoriamo, il modo di fare sport, la socializzazione, come acquistiamo, gestiamo la nostra salute, educhiamo i nostri figli, ci prendiamo cura dei membri della famiglia. L’aspetto positivo è che questi cambiamenti saranno un impulso a sperimentazioni che in tempi normali verrebbero osteggiate come e-learning o lavoro agile. Tutte attività che adesso ci troviamo a sperimentare.
Organizzazione aziendale adattativa

Organizzazioni aziendali, come re-agire.

È un’accelerazione inaspettata che può rivelarsi utile per l’immediato futuro delle organizzazioni aziendali. Le quali, è assodato, sono alla base di una nuova visione dell’industria intelligente. Visione che è sempre più legata alla necessità di migliorare i processi e lo sviluppo di nuovi paradigmi produttivi e tecnologici. Le nuove competenze per l’interazione tra uomini macchine e processi. I nuovi modelli di interconnessione e collaborazione tra le persone e tra queste e le informazioni e i sistemi. Occorre quindi già adesso pensare a come agire, per operare una profonda trasformazione delle nostre PMI, quando le attività riprenderanno. Un’organizzazione aziendale adattiva è un valore percepito anche durante la user experience attraverso i servizi proposti. La partita della competitività si gioca proprio sul valore dei servizi offerti, ma ammesso che sia ben chiaro l’obiettivo sono altrettanto chiari i processi che le aziende dovranno necessariamente trasformare?

Organizzazioni aziendali, come superare i limiti culturali del modello imprenditore padrone.

Oltre al limite culturale da superare, legato ai vecchi modelli organizzativi, le componenti che non possono mancare sono altre. Una maggior agilità organizzativa delle imprese, un deciso orientamento alle competenze trasversali o soft skills sono sicuramente gli elementi che non possono mancare. Quello delle competenze come quello del limite culturale tendono a costituire un freno considerevole al processo di innovazione. Gli investimenti nella formazione dei lavoratori alle nuove tecnologie e lo sviluppo di concreti progetti di trasformazione organizzativa, sono essenziali per rendere industria e servizi più resistenti nei confronti dei repentini cambiamenti. Chi guida l’azienda, deve costruire team agili e adattivi in grado di evolvere rapidamente e con continuità nel tempo. Fare ciò per migliorare l’organizzazione non è più procrastinabile. Occorre puntare in modo deciso a programmi di sviluppo della leadership del capitale umano: capacità relazionale; risoluzione dei problemi; gestione dei conflitti; pianificazione delle attività in funzione degli obiettivi. Le nostre aziende rischiano di non sopravvivere e occorre prenderne atto. Occorre che imprenditori e manager inizino da subito a influenzare il cambiamento della propria organizzazione in tal senso. È in questo momento di difficoltà che dobbiamo intensificare l’azione. Si deve rendere il lavoro oltre che accessibile tecnologicamente, cognitivamente e fisicamente, anche in grado di assicurare lo sviluppo e la valorizzazione dell’adattabilità. Si deve mettere le persone al primo posto, sempre. KmSenpai è impegnata da oltre 20 anni nei processi di cambiamento della cultura delle organizzazioni. Sei interessato al benessere della tua azienda e vuoi sapere cosa possiamo fare per aiutarti contattaci, o richiedi un approfondimento cliccando sul pulsante sottostante.
Condividi questo articolo

Lascia un commento

Gli articoli più letti
Organizzazioni aziendali, nulla sarà come prima!
Organizzazione & risorse umane
23 Marzo 2020

Le organizzazioni aziendali affronteranno una crisi simile – se non peggiore – a quella del 2008. Goldman Sachs prevede per i Paesi più colpiti un crollo della domanda che produrrà una riduzione del PIL tra il 2,4 e il 5%. Quindi ci sarà una crescita esponenziale del numero dei disoccupati nel mondo. Il numero dei […]

Smartworking, regole e consigli per organizzare il lavoro a casa
Organizzazione & risorse umane
11 Marzo 2020

Lo smartworking è un modello di lavoro che richiede organizzazione! Premessa: smartworking, non significa solo lavorare da casa, ma è un modello di organizzazione aziendale che richiede processi, metodo, strumenti e KPI. Leggi anche l’articolo Cos’è lo smart Working (link a fine pagina).     Spesso chi affronta un modello di lavoro smartworking cade nella […]

Cos’è lo Smart Working?
Organizzazione & risorse umane
5 Marzo 2020

La normativa definisce lo Smart Working una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato con esplicito riferimento alla possibilità di “svolgere la prestazione lavorativa, basata sulla flessibilità di orari e di sede e caratterizzata dalla utilizzazione degli strumenti informatici e telematici, nonché dall’assenza di una postazione fissa durante i periodi di lavoro svolti anche […]

Vedi anche le altre categorie:

Iscriviti per ricevere
tutti gli aggiornamenti di KMSenpai.
FIND

Privacy Policy*

Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003).
* Campi obbligatori

Privacy Preference Center

Analytics

I cookie di questo tipo vengono utilizzati per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tali informazioni sono utilizzate per analisi statistiche, per migliorare il sito e semplificarne l’utilizzo, oltre che per monitorarne il corretto funzionamento.

_gid, _ga

Vuoi chiudere il tuo account?

I tuo account verrà chiuso, i tuoi dati personali saranno eliminati permanentemente dal sito e non potranno essere recuperati. Vuoi procedere?

Are you sure?

By disagreeing you will no longer have access to our site and will be logged out.