Organizzazione & risorse umane


Leader, l’intelligenza non basta per avere leadership.

Cuore e cervello è la connessione che determina la leadership.

Leader, cosa serve per poter avere una buona leadership.

In leader deve sicuramente possedere intelligenza, una qualità straordinaria, ma da sola non basta  a esercitare leadership. Condurre gli altri richiede dedizione e lavoro. Dedizione e lavoro, intensi, ostinati e consapevolmente concentrati sull’obiettivo. Un manager o un imprenditore particolarmente intelligente, senza la conoscenza delle dinamiche relazionali nel loro insieme e di come queste influenzano la sua leadership non potrà essere un gestore di risorse efficace.

Daniel Goleman afferma che “I grandi leader sono tali perché, prima di tutto, sanno guidare se stessi”. Quali sono quindi le competenze che un leader deve possedere per guidare con successo la sua squadra?

Le quattro competenze del leader.

Auto consapevolezza.

È leader chi la capacità di guardare lucidamente a se stesso, riconoscendo i propri limiti e i punti di forza. Evolvendo, crescendo e, quando  sbaglia, percorrendo nuove strade. Quindi imparando diviene più adattabile e positivo verso coloro e ciò che lo circonda.

Autogestione. 

Il leader ha l’abilità di mantenere il focus sugli obiettivi anche quando affronta le criticità. Gestendo le emozioni, anche quelle più spiacevoli, sviluppando una forte adattabilità.

Gestione delle relazioni.

Il leader ha la dimestichezza nel padroneggiare le relazioni, comunicando in modo aperto e assertivo, con continuità e senza distinguo di fronte ai differenti livelli di responsabilità all’interno dell’organizzazione. 

Consapevolezza sociale. 

Il leader è sensibile e sa sintonizzarsi sulle persone che gestisce. Creando empatia, capendo come sì sentono, cosa pensano riguardo ciò che si sta affrontando. Conoscendo le loro aspettative, risolvendo i contrasti. Quindi facendogli percepire un sincero interesse per loro. 

Queste quattro competenze, insieme a una cultura della compassione, permettono al leader di comprendere come ottenere il massimo dal proprio gruppo attraverso:

  • comunicazione;
  • influenza positiva;
  • guida;
  • coinvolgimento.

La cultura della compassione va distinta dal senso di pietà verso qualcuno e va, invece, intesa come abilità nel riconoscere le emozioni dell’altro. Un particolare che moltiplica le energie quando si lavora in team, stimolando la reciproca fiducia. A tutto ciò occorre sempre aggiungere la disponibilità a migliorarsi attraverso una formazione continua.

Concludendo l’arte della leadership è concreta quando si riesce a cogliere gli obiettivi ottenendo la miglior qualità dal lavoro dal gruppo Quindi occorre essere capaci di portare e mantenere  le persone dell’organizzazione ai più alti livelli di performance. Questo accade solo quando chi guida porta e mantiene le risorse, quindi l’organizzazione, nel miglior stato di benessere.

KmSenpai è impegnata da oltre 20 anni nei processi di cambiamento della cultura delle organizzazioni. Sei interessato ad approfondire il tema e vuoi sapere cosa possiamo fare per aiutarti contattaci, o richiedi un approfondimento cliccando sul pulsante sottostante.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Gli articoli più letti
Pianificare e gestire il tempo, essere efficaci e produttivi!
Organizzazione & risorse umane
29 Giugno 2020

Pianificare e gestire il tempo riduce lo stress! Pianificare e gestire il tempo, due aspetti della vita professionale di ognuno che più difficilmente riusciamo a praticare. Quando sono in azienda con imprenditori e manager la cosa che mi sento ripetere più frequentemente è “…non ho tempo!”. Eppure le persone che sanno pianificare ottengono molto di […]

Sviluppo delle risorse umane, l’era dei ruoli indefiniti!
Organizzazione & risorse umane
16 Giugno 2020

Sviluppo delle risorse umane, era il 1969 …. La prima volta che si parlò del concetto di sviluppo delle risorse umane è stato nel 1969, 51 anni fa. Il concetto ruota attorno alla possibilità di ottenere un cambiamento nel comportamento delle persone attraverso un insieme di esperienze di apprendimento purché progettate come attività organizzate. Il […]

Modello aziendale sostenibile per reagire alle crisi.
Organizzazione & risorse umane
6 Giugno 2020

  Un modello aziendale sostenibile e flessibile, o un tentativo di flessibilità lavorativa, nelle aziende di medie dimensioni era presente solo nel 29% delle imprese. Questo secondo uno studio della Oxford Economics che ha preso in esame quanto accadeva prima del COVID19. La crisi scatenata dalla pandemia ha costretto tutti a fare i conti con […]

Vedi anche le altre categorie:

Iscriviti per ricevere
tutti gli aggiornamenti di KMSenpai.
FIND

Privacy Policy*

Autorizzo al trattamento dei miei dati ai sensi della legge sulla privacy (D.Lgs. 196/2003).
* Campi obbligatori

Privacy Preference Center

Analytics

I cookie di questo tipo vengono utilizzati per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tali informazioni sono utilizzate per analisi statistiche, per migliorare il sito e semplificarne l’utilizzo, oltre che per monitorarne il corretto funzionamento.

_gid, _ga

Vuoi chiudere il tuo account?

I tuo account verrà chiuso, i tuoi dati personali saranno eliminati permanentemente dal sito e non potranno essere recuperati. Vuoi procedere?

Are you sure?

By disagreeing you will no longer have access to our site and will be logged out.