ico
Human Organization

Leader, l’intelligenza non basta per avere leadership.

Cuore e cervello è la connessione che determina la leadership.

Leader, cosa serve per poter avere una buona leadership.

In leader deve sicuramente possedere intelligenza, una qualità straordinaria, ma da sola non basta  a esercitare leadership. Condurre gli altri richiede dedizione e lavoro. Dedizione e lavoro, intensi, ostinati e consapevolmente concentrati sull’obiettivo. Un manager o un imprenditore particolarmente intelligente, senza la conoscenza delle dinamiche relazionali nel loro insieme e di come queste influenzano la sua leadership non potrà essere un gestore di risorse efficace.

Daniel Goleman afferma che “I grandi leader sono tali perché, prima di tutto, sanno guidare se stessi”. Quali sono quindi le competenze che un leader deve possedere per guidare con successo la sua squadra?

Le quattro competenze del leader.

Auto consapevolezza.

È leader chi la capacità di guardare lucidamente a se stesso, riconoscendo i propri limiti e i punti di forza. Evolvendo, crescendo e, quando  sbaglia, percorrendo nuove strade. Quindi imparando diviene più adattabile e positivo verso coloro e ciò che lo circonda.

Autogestione. 

Il leader ha l’abilità di mantenere il focus sugli obiettivi anche quando affronta le criticità. Gestendo le emozioni, anche quelle più spiacevoli, sviluppando una forte adattabilità.

Gestione delle relazioni.

Il leader ha la dimestichezza nel padroneggiare le relazioni, comunicando in modo aperto e assertivo, con continuità e senza distinguo di fronte ai differenti livelli di responsabilità all’interno dell’organizzazione. 

Consapevolezza sociale. 

Il leader è sensibile e sa sintonizzarsi sulle persone che gestisce. Creando empatia, capendo come sì sentono, cosa pensano riguardo ciò che si sta affrontando. Conoscendo le loro aspettative, risolvendo i contrasti. Quindi facendogli percepire un sincero interesse per loro. 

Queste quattro competenze, insieme a una cultura della compassione, permettono al leader di comprendere come ottenere il massimo dal proprio gruppo attraverso:

  • comunicazione;
  • influenza positiva;
  • guida;
  • coinvolgimento.

La cultura della compassione va distinta dal senso di pietà verso qualcuno e va, invece, intesa come abilità nel riconoscere le emozioni dell’altro. Un particolare che moltiplica le energie quando si lavora in team, stimolando la reciproca fiducia. A tutto ciò occorre sempre aggiungere la disponibilità a migliorarsi attraverso una formazione continua.

Concludendo l’arte della leadership è concreta quando si riesce a cogliere gli obiettivi ottenendo la miglior qualità dal lavoro dal gruppo Quindi occorre essere capaci di portare e mantenere  le persone dell’organizzazione ai più alti livelli di performance. Questo accade solo quando chi guida porta e mantiene le risorse, quindi l’organizzazione, nel miglior stato di benessere.

KmSenpai è impegnata da oltre 20 anni nei processi di cambiamento della cultura delle organizzazioni. Sei interessato ad approfondire il tema e vuoi sapere cosa possiamo fare per aiutarti contattaci, o richiedi un approfondimento cliccando sul pulsante sottostante.

Pubblicato in data 17 ottobre 2019

Lascia un commento

Iscriviti per ricevere
tutti gli aggiornamenti di KMSenpai.
Gli articoli più letti
Come abbattere i lead time di approvvigionamento senza generare scorte?
Supply Chain Management
3 luglio 2018

  I clienti chiedono lead time sempre più stringenti? I competitor sono più veloci di noi? Come possiamo ridurre i tempi di consegna senza generare scorte? “Lead time”, letteralmente, significa tempo di attraversamento ed è dato dalla sommatoria di diversi tempi che intercorrono dall’acquisizione di un ordine alla disponibilità del materiale.   Processo e lead […]

Lead time e puntualità di consegna, che livello di servizio erogare al cliente?
Supply Chain Management
6 luglio 2018
Lead time, puntualità di consegna e gestione dei ritardi sono prestazioni che fanno la differenza nei mercati competitivi, ma possono generare costi occulti. Quindi, quale livello di servizio al cliente erogare? Come contenere il costo e convertirlo in investimento?

  Lead time, puntualità di consegna e gestione dei ritardi sono prestazioni che fanno la differenza nei mercati competitivi, ma possono generare costi occulti. Quindi, quale livello di servizio erogare al cliente? Come contenere il costo e convertirlo in investimento? La puntualità di consegna è uno degli indicatori del livello di servizio offerto ma, per poter […]

Magazzino a supermarket. Quali vantaggi?
Supply Chain Management
23 ottobre 2018

  Organizzare il magazzino per diventare come un supermarket La tendenza a produrre solo ciò che chiede il cliente in logica Pull, unita alla necessità di mantenere bassi i livelli di magazzino, può generare delle inefficienze. In particolare, la drastica riduzione dei lotti di prelievo incrementa il numero di picking (prelievi di materiale da magazzino). L’aumento […]

FIND