ico
Human Organization

Consapevolezza, emozioni e benessere organizzativo.

Consapevolezza e intelligenza emotiva per il benessere organizzativo, perché sempre più aziende e istituzioni scolastiche hanno programmi di formazione specifici?

Consapevolezza – mindfulness – e intelligenza emotiva sono la “nuova” frontiera della cultura organizzativa in cui molte aziende occidentali investono per formare i propri collaboratori. Nella cultura orientale le aziende praticano la “IKIGAI”. Importanti Università, come a esempio Harvard e Berkeley, propongono corsi specifici ai loro studenti. Lo fanno perché i vantaggi che ne traggono modificano radicalmente e in meglio l’organizzazione, la sua efficienza, le prestazioni e i risultati finali.

Le neuroscienze
Neuroscienze confermano l’importanza della consapevolezza e dell’intelligenza emotiva.

Google è stata tra le prime, ma anche aziende del calibro di AXA, ROCHE, SAP e tanti altri grandi gruppi o piccole e medie imprese  hanno introdotto questo nuovo paradigma nella loro cultura aziendale. Ciò è stato possibile attraverso un approccio innovativo basato su un programma di “allenamento” continuo dei collaboratori mettendo insieme consapevolezza, neuroscienze e intelligenza emotiva. Dal programma di Google, denominato SIY – Search Inside Yourself  -, nel 2012 ne è nata perfino un’organizzazione indipendente senza scopo di lucro per la formazione.

Quali sono le finalità di una formazione continua alla consapevolezza e all’uso dell’intelligenza emotiva?

Ridurre lo stress e sperimentare un maggiore benessere generale. Aumentare la creatività e l’innovazione. Migliorare le capacità di comunicazione e collaborazione. Sviluppare una leadership efficace. Quindi raggiungere una maggiore concentrazione mentale, un miglioramento del benessere e una migliore gestione dello stress. 

Consapevolezza e intelligenza emotiva, come aumentare le performance e il benessere delle persone e migliorare l’organizzazione aziendale?

Cambiare lo stile di vita personale e aziendale oggi è fondamentale. La frenesia quotidiana che oggi attanaglia individui e aziende si traduce in un maggiore stress. In particolare per le risorse intente a lavorare per produrre risultati migliori. Quindi questo stile di vita che contribuisce allo stress e aumenta la vulnerabilità alle malattie influenza negativamente la produttività.

L’approccio proposto è la via verso la buona salute delle risorse quindi dell’organizzazione aziendale. Durante il percorso i collaboratori apprendono e si alleneranno a:

  • intensificare l’attenzione;
  • essere resilienti di fronte alle sfide;
  • governare lo stress, quindi a migliorare il benessere generale;
  • utilizzare creatività e pensiero innovativo;
  • sviluppare una maggiore consapevolezza di sé e delle proprie emozioni.
  • comunicare in modo chiaro ed efficace.

É chiaro quindi che questo approccio innovativo rivoluziona il come gestire la vita e il lavoro. Insegna a fare bene le piccole cose, aiuta a raggiungere una leadership efficace, concentrazione e chiarezza nei processi decisionali per raccogliere grandi profitti. Attenzione però, perché non è una soluzione istantanea, ma piuttosto un cambiamento culturale profondo che richiede perseveranza e tempo. 

Questa formazione continua è sicuramente un investimento aggiuntivo per un’azienda, ma i risultati superano il valore investito di molte volte. È ovvio che risulterà inutile chiedere ai dipendenti di “allenarsi” alla consapevolezza e utilizzare l’intelligenza emotiva se questa sarà poi disattesa nella strategia dell’organizzazione. 

KmSenpai è impegnata da oltre 20 anni nei processi di cambiamento della cultura delle organizzazioni. Sei interessato al benessere della tua azienda e vuoi sapere cosa possiamo fare per aiutarti contattaci, o richiedi un approfondimento cliccando sul pulsante sottostante.

Pubblicato in data 4 luglio 2019

Lascia un commento

Iscriviti per ricevere
tutti gli aggiornamenti di KMSenpai.
Gli articoli più letti
Come abbattere i lead time di approvvigionamento senza generare scorte?
Supply Chain Management
3 luglio 2018

  I clienti chiedono lead time sempre più stringenti? I competitor sono più veloci di noi? Come possiamo ridurre i tempi di consegna senza generare scorte? “Lead time”, letteralmente, significa tempo di attraversamento ed è dato dalla sommatoria di diversi tempi che intercorrono dall’acquisizione di un ordine alla disponibilità del materiale.   Processo e lead […]

Lead time e puntualità di consegna, che livello di servizio erogare al cliente?
Supply Chain Management
6 luglio 2018
Lead time, puntualità di consegna e gestione dei ritardi sono prestazioni che fanno la differenza nei mercati competitivi, ma possono generare costi occulti. Quindi, quale livello di servizio al cliente erogare? Come contenere il costo e convertirlo in investimento?

  Lead time, puntualità di consegna e gestione dei ritardi sono prestazioni che fanno la differenza nei mercati competitivi, ma possono generare costi occulti. Quindi, quale livello di servizio erogare al cliente? Come contenere il costo e convertirlo in investimento? La puntualità di consegna è uno degli indicatori del livello di servizio offerto ma, per poter […]

Trade marketing, far uscire i prodotti dai negozi multimarca.
Sales Transformation
25 giugno 2016

La definizione della strategia distributiva ed il sostegno al suo sviluppo nel medio periodo costituiscono una delle principali sfide di management, anche per i settori più tradizionali. E’ sempre più…

FIND